Tutti i farmaci sviluppati contro il COVID-19 sono stati disastrosi in un modo o nell’altro.



Remdesivir, che fino ad oggi è il principale farmaco COVID approvato per l’uso negli ospedali statunitensi, provoca di routine gravi danni agli organi e, spesso, la morte. Nonostante ciò, la Food and Drug Administration statunitense ha approvato remdesivir per l’uso in ospedale e ambulatoriale nei bambini come giovane come 1 mese di età.
Un altro farmaco COVID, Paxlovid, in alcuni casi causerà il rimbalzo dell’infezione quando il farmaco viene sospeso. Anche Molnupiravir (venduto con il marchio Lagevrio) presenta seri problemi di sicurezza. Non solo potrebbe contribuire al cancro e ai difetti alla nascita, ma potrebbe anche aumentare la velocità con cui il virus muta all’interno del paziente, dando luogo a varianti più nuove e più resistenti.
Il fatto che le autorità sanitarie statunitensi si siano concentrate su questi farmaci escludendo tutti gli altri, compresi i farmaci più vecchi con alti tassi di efficacia e profili di sicurezza superiori, invia un messaggio molto inquietante.
Fondamentalmente sono diventati estensioni dell’industria farmaceutica, proteggendo gli interessi dell’industria farmaceutica a scapito della salute pubblica.


https://expose-news.com/2022/05/14/covid-drugs-cause-organ-damage-cancer-death/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...