🆘️ Intervista al Dott. MASSIMO Citro – imprevisti sviluppi sugli EAC – VIDEO COMPLETO🆘️

Su telecolortv il Dr Massimo Citro della Riva, dopo il grande successo editoriale di ERESIA, presenterà al pubblico di MEDICINA AMICA il suo nuovo libro APOCALISSE – Li hanno lasciati morire.”

In questa intervista molti sono i temi discussi dal Dott. Citro, ma noi ci siamo voluti soffermare su una problematica che riteniamo cruciale, e ancora molto poco trattata.

Quelli che sono ormai denominate EAC eventi avversi da contatto (vaccinati/nonvaccinati)

Ne viene fuori un quadro abbastanza allarmante…

Qui il dottore, va oltre citando uno studio in review, studio peraltro italianissimo, uno dei primi se non il primo a livello mondiale.

Il tema in questione viene affrontato al ➡️ Minuto 52:41

Citro: “Questo è molto importante, un argomento delicato. Allora, i vaccinati possono contagiare perché si prendono il virus e lo trasmettono ad un altro. Ma quella che fino a pochi giorni fa era un’ipotesi adesso sembra una possibile realtà, cioè che possono vaccinare passivamente anche i non vaccinati !!!

Cioè trasmettendo l’mRNA. Allora, io ho ricordato nel libro che gli mRNA – non questi, ma altri – in medicina si usano per varie patologie a livello sperimentale polmonari o altro, e si danno per inalazione, quindi noi sappiamo che per inalazione l’mRNA funziona.

La Spike stessa funziona perché in questo esperimento importantissimo […] hanno fatto inalare alle cavie la Spike […] e hanno avuto la tempesta citochinica e tutto il resto. Quindi sia l’mRNA che la Spike passano per inalazione.”

Video Completo:

https://rumble.com/v1w6hmc-dr-massimo-citro-della-riva-presenta-apocalisse-li-hanno-lasciati-morire..html?mref=sxqa9&mc=9e98y

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...